Roma arcaica negli Elogi degli Uomini Illustri di Paolo Giovio. Fra storiografia e iconografia

Contenido principal del artículo

Azzurra Marcucci

Resumen

Gli Elogi degli uomini illustri di Paolo Giovio costituiscono un valido esempio di quell’uso attualizzante del passato, specie di quello antico, proprio della prima età moderna. Attraverso il ricorso alla storiografia antica, sia greca che latina, sapientemente rielaborata in maniera autonoma, e con la mediazione dell’immagine, l’umanista comasco presenta i due fondatori di Roma, Romolo re-guerriero e Numa re-sacerdote, come figure archetipiche nonché modelli a cui attingere per trarne lezioni utili a riportare l’Urbe al centro dello scacchiere politico internazionale.

Descargas

La descarga de datos todavía no está disponible.

Detalles del artículo

Cómo citar
Marcucci, A. (2019). Roma arcaica negli Elogi degli Uomini Illustri di Paolo Giovio. Fra storiografia e iconografia. Talia Dixit. Revista Interdisciplinaria De Retórica E Historiografía, (14), 21-42. Recuperado a partir de https://publicaciones.unex.es/index.php/TD/article/view/163
Sección
Artículos

Citas

ALDROVANDI, U. (1562), Di tutte le statue antiche che per tutta Roma, in diversi luoghi, e case particolari si veggono, in L. MAURO, Le antichità della città di Roma, Venezia: Giordano Ziletti.
BAROCCHI, P. (1977), Scritti d’arte del Cinquecento, vol. III, Milano-Napoli: Ricciardi.
BISELLO, L. (2012), Letteratura della storia. Forme della prosa letteraria, Roma: Carocci.
CACIORGNA, M. (2018) “Eroi di Roma antica. Tradizione e identità”, in Memorie iconografiche di Roma antica in età moderna. Seminario organizzato da I. G. Mastrorosa, presso l’Università di Firenze, Dipartimento SAGAS (21 febbraio 2018).
CANNATA, N. (2014), “Giorgio Vasari, Paolo Giovio, Portrait Collections and the Rhetorics of Images”, in Giorgio Vasari and the birth of the Museum, London: Ashgate, pp. 67-80.
CARANDINI, A. (2006), La leggenda di Roma. Dalla nascita dei gemelli alla fondazione della città, vol. 1, Milano: Fondazione Lorenzo Valla Arnoldo Mondadori Editore.
CARUSO, C. (1999), «Bello è dopo il morir vivere ancora», in P. GIOVIO, Ritratti degli uomini illustri, Palermo: Sellerio, pp. 7-31.
CASAGNI, C. (1998), “Boccaccio e la loggia di Romolo e Remo in Palazzo Trinci a Foligno”, Fontes, 1: 223-224.
CASINI, T. (2004), Ritratti parlanti. Collezionismo e biografie illustrate nei secoli XVI e XVII, Firenze: Edifir.
CHABOD, F. (1967), Scritti sul Rinascimento, Torino: Einaudi.
COCHRANE, E. (1985), “Paolo Giovio e la storiografia del Rinascimento”, in Paolo Giovio. Il Rinascimento e la memoria. Atti del Convegno Como 3-5 giugno 1983, Como: Presso la Società a Villa Gallia, pp. 19-30.
DELLA TORRE, S. (1985), “L’inedita opera prima di Paolo Giovio ed il Museo: l’interesse di un umanista per il tema della villa”, in Paolo Giovio. Il Rinascimento e la memoria. Atti del Convegno Como 3-5 giugno 1983, Como: Presso la Società a Villa Gallia, pp. 283-291.
DONATO, M.M. (1985), “Gli eroi romani tra storia ed «exemplum». I primi cicli umanistici di Uomini Famosi”, in S. Settis (cur.), Memoria dell’antico nell’arte italiana, tomo II, v. 1, Torino: Einaudi, pp. 97-152.
DUMÉZIL, G. (1958), L’idéologie tripartie des Indo-Européens, Bruxelles: Collection Latomus, XXXI.
FAEDO, L. (1985), “L’impronta delle parole. Due momenti della pittura di ricostruzione”, in S. SETTIS (cur.), Memoria dell’antico nell’arte italiana, tomo II, v. 1, Torino: Einaudi, pp. 3-42.
FARNEY, G. D. (2007), Ethnic Identity and Aristocratic Competition in Republican Rome, Cambridge: Cambridge University Press.
FASOLA, B. (1985), “Per un nuovo catalogo della collezione gioviana”, in Paolo Giovio. Il Rinascimento e la memoria. Atti del Convegno Como 3-5 giugno 1983, Como: Presso la Società a Villa Gallia, pp. 169-180.
GALASSI, C. (1993), “La loggia con le storie di Romolo e Remo di palazzo Trinci a Foligno”, Bollettino Storico della città di Foligno, 17: 53-72.
GIOVIO, B. (1959), “Tre lettere”, in Larius. La città ed il lago di Como nelle descrizioni e nelle immagini dall’antichità classica all’età romana, a cura di G. Miglio, tomo I, Dalle origini alla fine del Seicento, Milano: Alfieri, pp. 129-135.
Pauli Iovii Novocomensis Episcopi Nucerini, Elogia virorum bellica virtute illustrium, Basil: Petri Pernae Typographi, 1575.
GIOVIO, P. (1958), Lettere, in Paulii Iovii Opera, vol. I-II, a cura di Ferrero, Roma: Istituto Poligrafico dello Stato.
GIOVIO, P. (1984), De chorographia Larii lacus, in Paulii Iovii Opera, vol. IX, Dialogi et descriptiones, a cura di E. Travi – M. Penco, Roma: Istituto Poligrafico dello Stato.
GIOVIO, P. (1989), Ritratti degli uomini illustri, a cura di C. Caruso, Palermo: Sellerio.
GIOVIO, P. (2006), Elogi degli uomini illustri, a cura di F. Minonzio, trad. it. di A. Guasparri e F. Minonzio, Torino: Einaudi.
GUERRINI, R. (1998), “Dai cicli di uomini famosi alla biografia dipinta. Traduzioni latine delle Vite di Plutarco ed iconografia degli eroi nella pittura morale del Rinascimento”, Fontes. Rivista di filologia, iconografia e storia della tradizione classica, 1: 137-158.
HASKELL, F. (1997), Le immagini della storia. L’arte e l’interpretazione del passato, Torino: Einaudi.
KLIEMANN, J. (1985), “Il pensiero di Paolo Giovio nelle pitture eseguite sulle sue ‘invenzioni’”, in Paolo Giovio. Il Rinascimento e la memoria. Atti del Convegno Como 3-5 giugno 1983, Como: Presso la Società a Villa Gallia, pp. 197-223.
LE THIEC, G. (1992), “L’entrée des Grands Turcs dans le «Museo» de Paolo Giovio”, Mélanges de l’École Française de Rome, 104: 815-830.
MAFFEI, S. (1998), “L’ecfrasi gioviana tra generi e imitatio”, Annali della Scuola Normale Superiore di Pisa. Classe di lettere e filosofia, serie IV, vol. 2: 15-29.
MAFFEI, S. (2005) “Spiranti fattezze dei volti. Paolo Giovio e la descrizione degli uomini illustri dal museo agli Elogia”, in G. VENTURI - M. FARNETTI (cur.), Ecfrasi. Modelli ed esempi fra medioevo e rinascimento, I, Roma: Bulzoni, pp. 227-268.
MASTROROSA, I. G. (2008), “Le leggi di Romolo e la storia di Roma arcaica nell’opera di François Baudouin”, in G. ROSSI, Il Rinascimento giuridico in Francia: diritto, politica e storia, Roma: Viella, pp. 49-84.
MASTROROSA, I. G. (2018), “Numa artisan de la religion civique dans l’historiographie romaine: la modélisation de Tite-Live”, in Divina studia. Mélanges de religion et de philosophie anciennes offerts à François Guillaumont, textes réunis par E. Gavoille & S. Roesch, Bordeaux: Ausonius Éditions, pp. 127-137.
MINONZIO, F. (2006), “Il «Museo di Carta» di Paolo Giovio”, in P. GIOVIO, Elogi degli uomini illustri, a cura di F. Minonzio, trad. it. di A. Guasparri e F. Minonzio, Torino: Einaudi, pp. XIX-LXXXVII.
MINONZIO, F. (2006), “Paolo Giovio: una biografia”, in P. GIOVIO, Elogi degli uomini illustri, Torino: Einaudi, pp. XCIX-CVI.
MÜNTZ, E. (1901), “Le musée des portraits de Paul Jove, Contribution pour servir à l’iconographie du Moyen âge et de la Renaissance”, Mémoires de l’Institut national de France. Académie des inscription et belles-lettre», 36: 249-343.
OGILVIE, R. M. (1965), A commentary on Livy: Books 1-5, Oxford: Clarendon Press.
PETRARCA, F. (2006), De viris illustribus, a cura di S. Ferrone, Firenze: Le Lettere.
SALMI, M. (1919), “Gli affreschi del Palazzo Trinci a Foligno”, Bollettino d’Arte, 13: 139-180.
STANZANI, A. (1989), “Un committente e tre pittori nella Bologna del 1590”, in A. EMILIANI (cur.), Le Storie di Romolo e Remo di Ludovico, Agostino e Annibale Carracci, Bologna: Credito Romagnolo – Nuova Alfa Editore, pp. 169-192.
TURNER, A. (2016), “The Importance of Numa Pompilius: A Reconsideration of Augustan Coins”, Open Library of Humanities, 2: 1-19.
VAROTTI, C. (1996), “Le figure di Romolo e Numa creatori di istituzioni nei Discorsi”, in J. J. Marchand (cur.), Niccolo Macchiavelli: politico storico letterato, Roma: Salerno, p. 121-130.
PRICE ZIMMERMANN, T. C. (2001), “Giovio, Paolo”, in Dizionario biografico degli italiani, Roma: Istituto dell’Enciclopedia Italiana, vol. LVI, pp. 430-440.